Corrilambro 2002

Home Su

 

CRONACA

Il re di Milano, Paul Tergat, non c’era alla CORRILAMBRO. E nemmeno Paul Kosgei che, in contemporanea stava vincendo la Mezza Maratona del campionato mondiale di Bruxelles. Con lui stava correndo anche l’italiano Rachid Berradi, primo degli europei nella stessa gara. Mancava anche Franca Fiacconi che, però, era impegnata a stracciare le avversarie a Trieste, nella maratona d’Europa. Ci è riuscita.

Anche i vecchi (si fa per dire) Gelindorolimpico Bordin, Alberto Cova, Francesco Panetta, non erano della partita. Ma, si sa, gli impegni sono tanti.

A infiammare gli animi degli spettatori, però, ci hanno pensato altri protagonisti (con l’acqua che cadeva sul Parco Lambro di Milano domenica 5 maggio infiammare qualche cosa o qualcuno era davvero impresa ardua). Ma Busetto, Audia, Traina, Tepedino, Mattei, Guastamacchia, Mattei (di nuovo ma al femminile questa volta) Zaghi, Nozza Bielli, tanti altri e…. Giorgino ci sono riusciti.

Cominciamo dalla gara competitiva maschile. Sette chilometri e rotti, come il solito, per la Corrilambro. Due giri di un percorso non proprio pianeggiante, con qualche piccolo strappetto. Ma Simone Busetto (del CUS Pavia) sembrava conoscere il percorso a memoria. Un po’ di fatica l’ha fatta a cercar di seminare Audia, Traina e gli altri che non avevano nessuna intenzione di mollare. Ci ha provato più di una volta. Poi, però, a metà del secondo giro, ha trovato la marcia giusta e ha messo tra sè e gli avversari più di dieci secondi.

Eccellente il 9° posto assoluto di Giuseppe Guastamacchia (3° degli amatori) che , con questo risultato, si conferma il leader nella classifica del Trofeo Lombardia. La Corrilambro è la quarta delle 10 gare selezionate nella regione.

La competizione femminile non ha avuto storia per il primo posto. Ester Mattei ha “rifilato” più di due minuti di distacco alle sue avversarie bissando il successo dello scorso anno. La gara, però, è stata entusiasmante per quel che ha riguardato l’assegnazione delle posizioni di rincalzo. La Zaghi e la Nozza Bielli hanno dato vita a un duello non facile da dimenticare.

Che dire dei ragazzi? Non erano numerosi perché molti genitori hanno optato per un divieto di partecipazione onde preservare i propri pargoli da una non improbabile infreddatura (come dar loro torto, visto il tempaccio?). Chi ha vinto?

Vi rimandiamo alle classifiche per saperlo. Ma potete anche non leggerle. Hanno vinto tutti, visto l’impegno che ci hanno messo questi ragazzi.

Due parole sulla “non competitiva”. Per definizione, una manifestazione del genere non ha un vincitore. Invece la Corrilambro ne ha avuto uno: Giorgino.

3 o 4 anni non sappiamo. Testa bionda, braghe rosse e maglia a strisce colorate. Tutto un po’ grande per la sua taglia. Era, di certo, il più giovane dei partecipanti e ne chiudeva la fila. Dietro di lui trotterellava un lungagnone dal chiaro aspetto del padre protettivo.

A pochi metri dal traguardo Giorgino si è fermato ed ha aspettato il padre. Lo ha preso per mano e gli ha detto: “tu sei grande e non puoi mica arrivare ultimo”.

Hanno passato insieme il traguardo. Tutto ciò è bello ed istruttivo, come avrebbe detto Giovannino Guareschi se ancora avesse potuto essere con noi.

Per finire, leggete bene le classifiche (www.atleticalambro.it). Noterete che non compare, o quasi, il nome di un’atleta dell’Atletica Lambro che ha organizzato la manifestazione. Questo non perché gli atleti della società siano dei poveri pellegrini. Anzi. Hanno rinunciato a correre per occuparsi di tutti i problemi organizzativi della manifestazione per garantirne il successo. Ci sono riusciti.

Bravi, ragazzi! Continuate così. Onore al merito, dunque. Un grazie di cuore da parte di tutti gli appassionati. La Corrilambro, senza gareggiare, l’avete davvero vinta voi.

 


Associazione Sportiva Dilettantistica ATLETICA LAMBRO MILANO
Via E. Folli, 8 - 20134 Milano

Luogo di ritrovo presso AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 - 20132 Milano, tutti i giovedì (o quasi) dalle ore 21.45
Telefono: 02 8323782 - Fax: 1782735702
Posta elettronica: info@atleticalambro.it

C.F. 97260060153
Codice IBAN: IT 97 H 01030 20600 00000 2162764