Il dirigente

Home Su

 

    La pagina del dirigente

      La forza del gruppo.

      Non è facile spiegare la strana sensazione che si prova nel trovarsi a ricoprire una determinata carica societaria, dopo che si è vissuto lo sport da semplice atleta per oltre un decennio, com'è capitato al sottoscritto.
      Perché sai benissimo dove si trovino i riferimenti al parco, per correre cinque volte i 1000 metri, ma non hai minimamente idea di dove si trovi la porta di ingresso della FIdAL; sai che tempo potrai fare alla prossima mezza maratona, ma ti chiedi per quanto tempo i certificati scaduti delle visite mediche vadano conservati; non hai problemi a tenere in mano il testimone di una staffetta, ma sei imbarazzato nell'impugnare il microfono per il discorso di fine anno.
      Gradualmente inizi a farti un nuovo tipo di cultura, a "studiare da dirigente". Cambia così il modo di vivere il gruppo e la competizione; non puoi più permetterti di arrivare alle gare, attaccarti il pettorale, iniziare a correre pensando solo a te stesso. Ti trovi spesso al centro dell'attenzione, ci si aspetta da te una parola, un gesto, una spiegazione. Devi essere aggiornato ed informato riguardo a tutto ciò che ruota intorno alla Società. Devi saper ascoltare i pareri, i consigli, le lamentele ed i suggerimenti, ma anche cercare di dire le cose giuste al momento giusto. Devi saper prendere le tue responsabilità quando questo si rende necessario.
      Col tempo ti accorgi di crescere nel tuo ruolo, proprio come quando dopo un buon ciclo di allenamento, realizzi un tempo positivo in gara. Ma soprattutto ti rendi conto che le persone che ti circondano, come in una grande famiglia, perdonano e compensano ogni tuo errore. Lavori sereno perché intuisci che tutto andrà bene, che i problemi verranno risolti in ogni caso.
      Cresce il dirigente perché prima di lui cresce il gruppo e non viceversa. Sei tu che dovresti dare la carica e stimolare soci ed atleti, ma paradossalmente avviene spesso l'esatto contrario: esci dalla sede sociale molto più motivato di quando vi sei entrato.
      Un po' come quando, svolgendo un allenamento insieme ad altri, ti accorgi di aver reso molto più che da solo. Perché "la forza di un gruppo è il suo insieme".
      E' questa la morale più bella che ho imparato durante la mia esperienza da dirigente sportivo.

      Riccardo Matassi

 

Associazione Sportiva Dilettantistica ATLETICA LAMBRO MILANO
Via E. Folli, 8 - 20134 Milano

Luogo di ritrovo presso AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 - 20132 Milano, tutti i giovedì (o quasi) dalle ore 21.45
Telefono: 02 8323782 - Fax: 1782735702
Posta elettronica: info@atleticalambro.it

C.F. 97260060153
Codice IBAN: IT 97 H 01030 20600 00000 2162764