Storia del Triathlon

Home

 

Tra leggenda e storia vera...

Il triathlon è uno sport giovane, appena maggiorenne visto che nasce nel 1977 da una scommessa tra un gruppo di amici su di una spiaggia di Honolulu, alle Hawaii.
Il suddetto gruppetto discuteva a proposito della gara più dura dal punto di vista della resistenza: se fosse la Waikiki rough water swim di 3,8 km a nuoto, se fosse la 112 mile ( 180 km ) bike race around Oahu, o the Honolulu Marathon di corsa di km 42,195.

Il comandante della marina John Collins suggerì di combinare le tre prove in un unica gara.
Tutti risero, ma quel giorno era nato il triathlon, ed era nata la gara che ha fatto la leggenda di questo sport, l'Ironman delle Hawaii.
Alla prima edizione parteciparono in 14; uno dei concorrenti comprò la sua bici il giorno prima della gara, un altro si fermò per una pausa ristoratrice da Mc Donald, e il primo vincitore fu Gordon Haller.

Da quel primo triathlon le cose sono cambiate molto: doverosamente, possiamo affermare che l'avvicinamento o l' "ideazione" di questo sport, al di là delle leggende e storie, avviene in un contesto culturale che vede l'uomo moderno e quindi, anche lo sportivo di oggi, sempre più proiettato verso la conoscenza e la pratica di più cose, di più specialità, uno spiccato gusto e capacità di approfondimento assolutamente eclettici.
Nell'ultimo ventennio, sono moltiplicati il numero dei praticanti, il numero di squadre, il numero di gare e di Paesi che lo promuovono, così come si sono diversificate le distanze rendendo questo sport accessibile a tutti - ossia, uno sport per tutti, di assoluto valore "salutistico" e propedeutico, oltre che altamente spettacolare ed aggregante

Una lenta ma costante evoluzione che ha permesso che infine si approdasse all'inserimento del triathlon nei programmi olimpici di Sidney 2000 - prima Olimpiade che ha "battezzato" l'esordio del triathlon - che è stato approvato durante la sessione del CIO tenutasi nel settembre 1994 a Parigi, proprio in occasione del centenario dello stesso CIO.

Che cos'è il triathlon?

Il triathlon è uno sport giovane, nuovo, che accomuna insieme tre discipline collauditissime come il nuoto, il ciclismo e la corsa a piedi, unendole senza che tra di esse ci sia soluzione di continuità, in un'unica prova.

I concorrenti devono infatti passare senza interruzioni da una frazione di gara all'altra, dimostrando ottime capacità condizionali quali forza e resistenza, ma anche buone capacità coordinative, dovendo esprimere durante il loro sforzo gestualità sportive completamente differenti tra loro, quali il nuotare, il pedalare ed il correre.

Il triathlon si articola sulle seguenti distanze di gara:

Sprint (0,750 km nuoto, 20km bici, 5 km corsa)

Olimpico (1,5 km nuoto, 40 km bici, 10 km corsa)

Medio (2,5 km nuoto, 80 km bici, 20 km corsa)

Lungo (4 km nuoto, 120 km bici, 30 km corsa)

Ironman (3,8 km nuoto, 180 km bici, 42 km corsa)

Il triathlon è composto, come si può vedere, da tre discipline di tipo aerobico, quindi da tre discipline di fondo, che perciò presuppongono un diverso impegno dal punto di vista dei distretti muscolari interessati in ogni disciplina; si può quindi dire che il triatleta è un fondista, un atleta dedito allo sport di resistenza, o di fondo che dir si voglia, con uno sviluppo muscolare completo ed armonico, che ne fa uno sportivo completo sotto tutti i punti di vista.

Il triathlon non è quindi, come qualcuno potrebbe pensare, la somma di tre sport ma un vero e proprio sport a sé stante

 

 

FONTE: FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON

 

 

 

TRIATHLON

Sport multidisciplinare di resistenza nel quale l'atleta copre nell'ordine una prova di nuoto, una di ciclismo e una di corsa, senza interruzione.

Il triathlon è divertimento, salute, sfida con sé stessi, impresa, armonia con la natura. E' uno sport giovane, nuovo, che accomuna insieme le tre discipline più popolari e praticate, in un'unica prova.

I concorrenti devono infatti passare senza interruzioni da una frazione di gara all'altra, dimostrando ottime capacità condizionali quali forza e resistenza, ma anche buone capacità coordinative, dovendo esprimere durante il loro sforzo gestualità sportive completamente differenti tra loro, quali il nuotare, il pedalare ed il correre.

Il Triathlon 'classico', quello cosiddetto olimpico le cui distanze sono nei programmi delle Olimpiadi, si disputa sui 1500m a nuoto, sui 40 km in bicicletta ed infine, sui 10km di corsa. Ma numerose sono le varianti delle distanze del Triathlon, a seconda dell'età e delle caratteristiche tecniche; dal Triathlon 'per tutti' a quello dell'Impresa, queste tutte le distanze:

TRIATHLON

NUOTO

CICLISMO

CORSA

Super Lungo

3.800 m.

180.000 m.

42.195 m.

Lungo

4.000 m.

120.000 m.

30.000 m.

Doppio Olimpico

3.000 m.

80.000 m.

20.000 m.

Olimpico

1.500 m.

40.000 m.

10.000 m.

Olimpico MTB

1.500 m.

30.000 m.

10.000 m.

Sprint

750 m.

20.000 m.

5.000 m.

Promozionale

750 m.

20.000 m.

5.000 m.

Sprint MTB

750 m.

12.000 m.

5.000 m.

Super Sprint

400 m.

10.000 m.

2.500 m.

Minitriathlon

200 m.

6.000 m.

1.500 m.

Triathlon Kids - ragazzi

100 m.

4.000 m.

1.000 m.

Triathlon Kids - esordienti

50 m.

DUATHLON

Sport multidisciplinare di resistenza nel quale l'atleta copre nell'ordine una prova di corsa, una di ciclismo e una di corsa, senza interruzione.

DUATHLON

CORSA

CICLISMO

CORSA

Lungo

16.000 m.

60.000 m.

13.000 m.

Classico

10.000 m.

40.000 m.

5.000 m.

Corto

7.000 m.

30.000 m.

5.000 m.

Corto MTB

7.000 m.

20.000 m.

3.000 m.

Sprint

5.000 m.

20.000 m.

2.500 m.

Sprint MTB

3.000 m.

14.000 m.

1.500 m.

Promozionale

5.000 m.

20.000 m.

2.500 m.

Super Sprint

2.500 m.

10.000 m.

1.000 m.

Miniduathlon - cadetti

1.500 m.

6.000 m.

800 m.

Duathlon Kids - ragazzi

800 m.

4.000 m.

400 m.

Duathlon Kids - esordienti

400 m.

2.000 m.

200 m.

 

 

 

FONTE: FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON


Associazione Sportiva Dilettantistica ATLETICA LAMBRO MILANO
Via E. Folli, 8 - 20134 Milano

Luogo di ritrovo presso AFGP Centro Padre Piamarta -Via Pusiano, 52 - 20132 Milano, tutti i giovedì (o quasi) dalle ore 21.45
Telefono: 02 8323782 - Fax: 1782735702
Posta elettronica: info@atleticalambro.it

C.F. 97260060153
Codice IBAN: IT 97 H 01030 20600 00000 2162764